Un Natale pieno di energia... sostenibile

| Approfondimenti

Medium

foto: Sandra Lindner, Xmas Tree

Avete mai pensato a quanta energia consuma il Natale? E non stiamo parlando solo di quella elettrica, ma anche della vostra, soprattutto in questa settimana: corse in centro a cercare gli ultimi regali, riunioni al vertice per decidere la cena del 24 o il pranzo del 25, ultimi ritocchi agli addobbi, pianificazione dei giorni di festa.
Non fatevi prendere dallo stress dell'ultimo momento, risparmiate le energie e seguite i nostri suggerimenti per un Natale più sostenibile: per voi, per l'ambiente e per le vostre tasche.

Albero, addobbi e decorazioni: accendiamo riciclo e creatività
Se non ci avete pensato quest'anno, tenetelo presente per l'anno prossimo: gli addobbi luminosi che si ricaricano con l'energia solare sono un'idea brillante in tutti i sensi, e non peseranno sulla vostra bolletta della luce (che, ahimè, dall'anno prossimo aumenterà.)
E per chi ama l'idea della decorazione, ma non ha bisogno delle luminarie, questo tutorial insegna come fare lucine natalizie di feltro davvero belle: dire che non consumano niente non è un'esagerazione.
I materiali di scarto che si trovano in casa possono fornire infinite idee per le decorazioni da appendere all'albero: a noi sono piaciute particolarmente queste campanelle fatte con le capsule di caffè riciclate.
Ma non è obbligatorio essere portati per la manualità: esistono molti siti su cui trovare idee natalizie a basso costo, consumo e impatto.

Diamo una scossa ai soliti regali
Quante volte avete ricevuto il classico pigiama di flanella, e avreste preferito una cosa magari più insignificante, ma più sentita e dedicata proprio a voi? Il senso del regalo è questo, anche se spesso si trasforma in un'incombenza da sbrigare per non fare brutta figura, cosa che non si evita col solito regalo rimediato all'ultimo momento.
È ora di pensare a qualcosa di più personalizzato.
Una bottiglietta di liquore preparato in casa, un sacchettino di biscotti, una bella foto di famiglia incorniciata, per i genitori o i nonni: tutte idee a costo tendente a zero, e soddisfazione garantita.
Anche il classico “pensierino”, come un segnalibro o un portachiavi, è molto più bello quando è impacchettato con un'idea originale.
E se non avete tempo o voglia di mettervi a “produrre” i regali in casa?
I prodotti di elettronica alimentati ad energia alternativa (come un caricatore per cellulare) sono tanti e per tutte le tasche, basta guardare la sezione dedicata di Legambiente o cercare nei megastore. Anche così si diffonde il risparmio energetico e l'attenzione nei confronti dell'ambiente.

Il menu della festa: facciamoci illuminare dai prodotti locali
Ogni famiglia ha le sue tradizioni gastronomiche, ma una cosa le accomuna tutte: gli addetti alla preparazione del grande pasto cominciano a fremere già da una settimana prima. Se state ancora cercando l'ispirazione, abbiamo un'idea bella e semplice per voi: il chilometro zero.
Scegliete solo prodotti locali e di stagione, possibilmente biologici. E lasciatevi guidare da loro. Ne guadagnerete in sapore, soddisfazione, e risparmio energetico: prodotti che non hanno percorso migliaia di chilometri per arrivare sulla nostra tavola contribuiscono a diminuire le emissioni di CO2. Ogni ipermercato, ormai, ha una sezione dedicata al biologico e al chilometro zero, e le associazioni di aziende agricole che consegnano a domicilio sono piuttosto diffuse: date un'occhiata qui e qui.
Resta solo da occuparsi della tavola: per decorarla a dovere basta poco, e vi proponiamo queste 50 idee, semplici ma estremamente scenografiche.

Ci siamo, è tutto pronto: godiamoci il calore delle feste
Il Team di Energetiche vi augura un Natale splendido, e pieno di energia.