Sviluppo sostenibile e cooperazione internazionale: il Patto dei Sindaci a 3000 firmatari

| News

Bruxelles, 29 novembre: come ogni anno dal 2008 in poi, si è svolta l'annuale cerimonia di firma del Patto dei Sindaci, il movimento europeo che vede coinvolte autorità locali e regionali impegnate volontariamente ad aumentare l'efficienza energetica e l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori.
Quest'anno si sono aggiunti 263 firmatari, facendo arrivare la quota di città impegnate per l'ambiente a ben 3000 in tutta Europa, con un fiore all'occhiello per noi: le città italiane che hanno firmato sono oltre 1400.
Il Patto, lanciato dalla Commissione Europea nel 2008 dopo l'adozione del pacchetto su Clima ed Energia, si propone di incoraggiare le città a prendere provvedimenti per raggiungere, e in alcuni casi addirittura superare, gli obiettivi energetici ed ambientali previsti in ambito europeo per il 2020. Questi propositi vengono espressi in un'ottica di condivisione delle esperienze e collaborazione internazionale: come ha osservato Carmen Moriyon Entrialgo, sindaco di Girona, città firmataria numero 3000, "Riteniamo che sia molto meglio collaborare con altre città europee ed imparare dalle esperienze degli altri, piuttosto che cercare individualmente soluzioni innovative. Ecco perché abbiamo deciso di sottoscrivere il Patto dei Sindaci."
Durante l'evento sono state passate in rassegna le esperienze di molte città, che hanno dimostrato come le azioni per l'energia sostenibile possano portare allo sviluppo economico delle realtà locali e alla creazione di nuovo lavoro per le comunità; sono anche stati lodati l'impegno e la costanza pionieristica delle prime città firmatarie, un esempio da seguire per tutte le altre realtà locali che hanno deciso di impegnarsi per l'ambiente e l'energia.
La sinergia che nasce dai progetti condivisi delle singole città ricorda molto il discorso di Rifkin a Milano sulla rivoluzione nata in ambito locale e moltiplicata attraverso scambi e condivisioni su scala nazionale e internazionale: da questo punto di vista, il Patto dei Sindaci è di certo un passo importante verso una modernizzazione energetica a livello europeo.
I comuni italiani che hanno firmato (molti hanno già presentato un piano di azione) rappresentano uno spaccato della nostra complessa realtà, dalle grandi città fino ai centri più piccoli.
Sul sito del Patto dei Sindaci è possibile vedere tutte le città che hanno firmato, e i loro piani d'azione per il 2020.

comunicati stampa ufficiali: 29/11 e 30/11
twitter ufficiale e hashtag dell'evento
lista dei partecipanti