La Certificazione Energetica: obbligatoria per affittare o vendere, importante per risparmiare

| Approfondimenti

L'Attestato di Certificazione Energetica per un immobile è obbligatorio in caso di vendita da Luglio 2009, e in caso di affitto da Luglio 2010, anche se si tratta di contratti di affitto tacitamente rinnovati dopo quella data.
Il proprietario dell'immobile, al rogito o alla stipula del contratto di locazione, deve allegare la Certificazione Energetica, il documento che permette di valutare il consumo energetico dell'immobile così come la sua classe energetica di appartenenza.
Grazie all'Attestato di Certificazione Energetica si definisce ancora più dettagliatamente il valore dell'immobile (a una classe migliore corrisponde infatti un valore di mercato più alto) e si comunica in forma chiara e concisa all'acquirente o al locatario la situazione di consumo energetico.
Gli unici casi in cui produrre la Certificazione Energetica non è obbligatorio sono:
- trasferimento di quote immobiliari indivise
- autonomo trasferimento del diritto di nuda proprietà o altri diritti reali o parziali
- fusioni o scissioni societarie
- atti divisionali
- contratto di affitto (o serie di contratti di affitto) con durata complessiva non superiore ai 30 giorni in un anno.
La normativa a riguardo è inoltre in rapida evoluzione: le informazioni contenute nell'Attestato di Certificazione Energetica saranno presto da inserire obbligatoriamente anche negli annunci immobiliari. Si tratta di una norma europea recepita per il momento in Lombardia, dove entrerà in vigore dal primo gennaio 2012.
Vi aggiorneremo presto sulle novità che riguardano questo tema in particolare.
Ma la Certificazione Energetica non è importante solo per adempiere agli obblighi di legge: conoscere il consumo di un immobile, infatti, permette di capire quali interventi si possono effettuare per risparmiare energia e migliorare la classe energetica, rivalutando l'immobile sul mercato e ottenendo un risparmio economico spesso notevole.
Questo tipo di interventi, detto di riqualificazione energetica, è nella maggior parte dei casi, e ancora fino alla fine del 2011, eseguibile con detrazioni fiscali fino al 55%; è probabile che le detrazioni verranno rinnovate anche per tutto il 2012.
Il certificatore energetico che consegna l'Attestato di Certificazione Energetica dovrebbe sempre essere in grado di indicare gli interventi possibili per aumentare il risparmio energetico dell'immobile, indirizzando il proprietario verso le scelte più adatte.
Da un punto di vista di gestione e riqualificazione energetica, l'Attestato di Certificazione Energetica diventa quindi un documento utile per i proprietari, che trovano a propria disposizione uno strumento per comprendere come migliorare la situazione energetica del loro immobile, una scelta che in molti casi conviene.

Come ottenere l'Attestato di Certificazione Energetica e a chi rivolgersi
Ottenere l'Attestato di Certificazione Energetica è semplice: basta contattare un certificatore energetico, che si occuperà di fare un sopralluogo per raccogliere le informazioni e la documentazione necessaria, e successivamente provvederà a stilare un documento con la stima del consumo dell'immobile, la classe energetica di appartenenza e le sue conclusioni tecniche a riguardo.
Bisogna però fare molta attenzione a scegliere il certificatore energetico cui affidarsi. Da quando è stato stabilito l'obbligo di Certificazione Energetica si sono diffuse figure di dubbia provenienza professionale che promettono Attestati di Certificazione Energetica a prezzi stracciati, spesso anche senza sopralluoghi. È importante chiarire che la Certificazione Energetica, se non stilata seguendo tutte le procedure necessarie, non ha alcun valore legale e rappresenta un furto e una presa in giro nei confronti dei proprietari degli immobili.
Per questo è fondamentale scegliere l'azienda giusta cui affidarsi, e prediligere sempre e comunque esperienza nel settore e professionalità.
Energetiche nasce per offrire ai suoi clienti proprio la garanzia di interventi eseguiti da esperti del settore, aggiornati e competenti, proponendosi non solo come fornitore di servizi ma come un vero e proprio partner su cui fare affidamento per tutto ciò che riguarda l'energia e la sua gestione, dalla Certificazione Energetica a tutti i tipi di analisi e diagnosi.

Consulta le normative nazionali sulla Certificazione Energetica:
D.Lgs. 192/95
D.Lgs. 311/06
d.P.R. 2 Aprile 2009 n. 59
D.M. 26 Giugno 2009

Categorie

Articoli Correlati

FAQ Correlate