Classe energetica negli annunci immobiliari dal 2012

| News

Medium

Nel caso di offerta di trasferimento a titolo oneroso di edifici o di singole unita' immobiliari, a decorrere dal 1° gennaio 2012 gli annunci commerciali di vendita riportano l'indice di prestazione energetica contenuto nell'attestato di certificazione energetica.

Così stabilisce l'articolo 13 del Decreto Legislativo 28 del 3 marzo 2011, il cosiddetto “Decreto Rinnovabili”, in attuazione della Direttiva Europea 2009/28/CE.
Da gennaio, dunque, gli annunci immobiliari di vendita o affitto dovranno obbligatoriamente riportare la classe energetica dell'edificio, così come indicato nell'ACE. Nel caso degli affitti, però, l'obbligo è limitato agli immobili già dotati di attestato.

La Lombardia è stata la prima regione a prendere provvedimenti in questo senso, stabilendo già da marzo obblighi e sanzioni; ma nella maggior parte delle regioni italiane le conseguenze del mancato inserimento della classe energetica negli annunci sono ancora da stabilire.

Quello che è chiaro è che sapere in anticipo la classe energetica di un immobile, riuscendo ad avere quindi un'idea della spesa annuale per coprire i suoi consumi energetici, inizierà a influenzare le decisioni di acquisto o affitto e quindi il mercato immobiliare; viene quindi confermata l'importanza dell'attestato di certificazione energetica non solo come adempimento di un obbligo previsto dalla legge, ma come strumento di ridefinizione del valore di un immobile.

Vi terremo aggiornati sulle novità in materia e su quanto accadrà, effettivamente, una volta che l'obbligo sarà entrato in vigore.

Categorie

Articoli Correlati

FAQ Correlate